Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa
Iscriviti alla nostra Newsletter
    

Corso abilitante di formazione e qualificazione professionale per Messi Notificatori

ai sensi della L. N. 296/2006 e aggiornamento per messi comunali

SETTORE: Corsi e Servizi agli enti locali > Amministrativa e legale

SCADENZA ISCRIZIONI: 17/03/2017
POSTI DISPONIBILI: 22

DURATA IN ORE: 10

DESTINATARI: -Personale che deve conseguire l’abilitazione di messo notificatore ai sensi ai sensi dell’art. 1 comma 159 della finanziaria 2007. -Personale già in possesso della qualifica di messo notificatore e/o messi comunali che devono essere aggiornati sulle recenti modifiche normative e giurisprudenziali intervenute in materia, ottenendo al contempo indicazioni pratiche per la corretta applicazione (in questo caso non è necessario effettuare l’esame d’idoneità finale).

PERIODO: 23/03/2017 - 28/03/2017

Date di svolgimento

  • 23 marzo 2017 ore 9.00-13.00/14.00-17.00
  • 28 marzo 2017 ore 9.00-12.00
  • 28 marzo 2017 ore 12.00-13.00 (esame d’idoneità)

MODALITÀ DI ISCRIZIONE: L’iscrizione al corso, per motivi organizzativi deve essere effettuata entro la data di scadenza su indicata. Per procedere con l’iscrizione occorre collegarsi al sito dell’ASEV (www.asev.it), individuare il corso di proprio interesse e compilare il relativo modulo d’iscrizione online.
Eventuale disdetta dovrà essere comunicata almeno 5 giorni lavorativi prima dell’inizio del corso pena la fatturazione dell’intera quota d’iscrizione. La conferma della tenuta del corso sarà comunicata via e-mail due giorni prima della data stabilita.

La quota di partecipazione comprende l’organizzazione, il materiale didattico e quant’altro necessario alla buona riuscita del corso.

Il pagamento deve essere effettuato mediante:
• BONIFICO BANCARIO codice IBAN I T76 R 08425 37831 000030270003 intestato a Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa S.p.A.
• pagamento online
• pagamento in contanti il giorno del corso

Il pagamento a ricevimento fattura può essere fatto solo se al momento dell’iscrizione o comunque almeno una settimana prima dell’inizio del corso, viene trasmessa all’ASEV tramite e.mail a.surace@asev.it o fax: 0571/725041, la determina d’impegno di spesa con indicazione del CIG (se necessario) e il codice univoco ufficio fatturazione elettronica.

Quota d'iscrizione per enti locali non soci/privati/aziende: € 250,00 e a partire dal secondo iscritto € 230,00

Quota d'iscrizione per i soci: € 240,00 e a partire dal secondo iscritto € 220,00

Certificazione finale: Attestato

Le iscrizioni per questo evento risultano chiuse.

Premessa

I commi 158, 159 e 160 dell’art. 1 della L. 296/06 consentono ai dirigenti degli enti locali di nominare i messi notificatori, anche al di fuori del personale dipendente, ai fini di notificazione di atti di natura tributaria e di invito al pagamento di entrate extratributarie. Nel contempo richiede quale requisito indispensabile in capo ai soggetti nominabili il superamento di un esame abilitante da sostenersi al termine di apposito corso di formazione.

Il corso, pertanto, ha lo scopo di formare il personale che deve conseguire la qualifica di messo notificatore ai sensi dell’art. 1 comma 159 della finanziaria 2007 e altresì aggiornare il personale che svolge già tale attività.  Durante le due giornate di formazione verrà esaminata la normativa in vigore in materia di notifiche e di utilizzo degli strumenti informatici il tutto corredato da una vasta rassegna giurisprudenziale.

Coloro che devono conseguire la qualificazione di messo notificatore dovranno al termine del corso effettuare un esame di idoneità finale.
Per essere ammessi alla prova finale è necessario aver frequentato l’80% delle ore di formazione previste. L’esame consisterà in un quiz a risposta multipla. La prova s’intenderà superata se si risponderà correttamente all’80% delle domande proposte. Le risposte non date saranno considerate errate.

Programma:

La notifica: definizione e funzione della notifica. Il quadro giuridico di riferimento. Il momento del perfezionamento della notifica.

I soggetti “notificatori” : nomina, requisiti, funzioni e responsabilità. La nomina per la notifica degli atti di accertamento dei tributi locali e delle entrate patrimoniali dei comuni.

Il “luogo” della notifica : la residenza, la dimora, il domicilio, il domiciliatario, il domicilio fiscale e il domicilio per le notifiche.

La notifica “ a mano”:  “a mani proprie”, la notifica alle persone di famiglia, a quelle addette alla famiglia, al portiere e ai vicini di casa. Il problema della “convivenza”.

Il tempo della notifica.

Le criticità della notifica “a mano”: il rifiuto, l’errata indicazione dell’indirizzo, l’assenza del destinatario.

La notifica agli “irreperibili”: l’irreperibilità assoluta e quella relativa. Le pronunce costituzionali e giurisprudenziali.

La notifica al domiciliatario : modalità.

La notifica a mezzo del servizio postale : modalità operative, la busta, l’avviso di ricevimento. il momento del perfezionamento della notifica. I termini della notifica per posta. L’impossibilità della notifica per assenza del destinatario: l’irreperibilità rilevata dal postino. L’introduzione della comunicazione di avvenuta notifica (CAN).

La notifica alle persone giuridiche : la sede legale, amministrativa ed effettiva.

La notifica a mani proprie al legale rappresentante nell’azienda ed alla sua residenza, la notifica a persona addetta all’ufficio e/o all’azienda. Le analogie con la notifica alle persone fisiche.

La relata di notifica: modalità, contenuto ed il suo valore intrinseco ed estrinseco. Le pronunce giurisprudenziali.

La notificazione degli atti tributari  fra normativa civilistica e normativa speciale (Dpr. 600/73 e 602/73).

I “soggetti notificatori” degli atti tributari.

La funzione della notifica nel procedimento tributario.

I doveri del messo notificatore degli atti tributari.

Il domicilio fiscale della persona fisica, della persona giuridica, l’elezione del domicilio per le notifiche.

Il procedimento notificatorio “a mano” e a mezzo del servizio postale degli atti tributari.

L’ “irreperibilità” del destinatario nella notifica degli atti tributari.

Le notifiche a mezzo del servizio postale universale e del servizio postale privato: criticità.

La notifica alla persona giuridica “trasformata” ed in caso di fallimento della società.

La notificazione degli atti tributari agli eredi, ai non residenti ed ai soggetti AIRE (Corte Cassazione n. 336/07).

La notificazione degli atti relativi alle violazioni del Codice della Strada.

I vizi della notifica : l’irregolarità, la nullità, l’inesistenza e la sanatoria della notificazione. La rilevanza della nullità,

Gli strumenti della la notifica virtuale: la firma digitale, la posta elettronica certificata (PEC), l’albo on line.

I “vantaggi” della notifica mediante PEC rispetto a quella “tradizionale”.

La notificazione tramite PEC degli atti giudiziari e degli atti tributari.

Le modalità di notificazione degli atti tramite PEC:  il “momento”del perfezionamento della notifica per il notificante e per il destinatario.

L’obbligo della consultazione delle banche dati pubbliche e l’Istituzione dell’Anagrafe Nazionale delle Persone Residenti (ANPR) e dell’Indice Nazionale degli Indirizzi (INI-PEC) : il domicilio digitale del cittadino e l’obbligo di consultazione degli Indici.

La “notifica” mediante pubblicazione all’albo pretorio on line : modalità, termini e scadenze.

Le “notifiche” e le pubblicazioni degli atti per conto di altre amministrazioni.

La “relata” di notifica e quella di pubblicazione.

La responsabilità del messo notificatore :penale, civile, amministrativa e disciplinare. La responsabilità per danno erariale. L’eventuale responsabilità dell’Amministrazione Comunale.

Docenti

  • dott. Stefano Paoli - Consulente Enti Locali, Consultant HR Senior, Formatore

Sede di svolgimento

  • ASEV - Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa
    Via delle Fiascaie, 12
    50053 Empoli (FI)

    Orario di apertura: Lun.-Ven. 9.00 – 14.00 / 14.30 – 18.45
    Tel. +39 0571 76650
    Fax. +39 0571 725041

Ente organizzatore: Asev spa

NUMERO ALLIEVI: Il corso prevede un massimo di 25 partecipanti.

I dati relativi all'organizzazione del Corso possono subire variazioni

© 2013 - Agenzia per lo Sviluppo Empolese Valdelsa Spa - Tel. 0571 76650 Fax 0571 725041 - Via delle Fiascaie, 12 - 50053 Empoli (FI)
Ufficio Registro Imprese di Firenze, P.IVA e C.F. 05181410480 - R.E.A. 526891 - Cap. Soc. I. V. 250.000,00 euro